THCP

THCP-Il super cannabinoide

Im Hintergrund sind 3 Cannabis-Blätter. Links oben ein, als Superman verkleideter, fliegender Buissnessman und in der Mitte, in rot, die Bildaufschrift "THCP"

Il mondo del THCP

Con il THCP (tetraidrocannabiforolo) - scritto anche THC-P - il mondo dei cannabinoidi che conosciamo si arricchisce di un altro rappresentante. E questo ha tutto: si dice che il THCP sia 33 volte più forte del THC. Ecco perché il THC-P viene già definito da alcuni autori il “super cannabinoide” o il “re dei cannabinoidi”.

Quindi non c'è da meravigliarsi che alcuni utenti vogliano acquistare THCP.

Cos'è il THCP?

Il THCP, noto anche come tetraidrocannabiforolo, è uno dei circa 150 fitocannabinoidi conosciuti. Queste sostanze si trovano naturalmente nella pianta di cannabis e i loro effetti sono simili agli endocannabinoidi del corpo. Nel 2019, il THCP è stato scoperto e isolato per la prima volta ed è l'unico fitocannabinoide conosciuto con una catena di carbonio di 7 atomi nella catena laterale.

Il significato di THCP sta per “tetraidrocannabiforolo” e ha anche altri nomi come Δ9-THCP, (C7)-Δ9-THC o THC-eptile. Ha un numero CAS di 54763-99-4 e formula chimica C23H34O2. Il nome IUPAC (6aR,10aR)-3-eptil-6,6,9-trimetil-6a,7,8,10a-tetraidrobenzo[c]cromen-1-olo viene spesso utilizzato per un'identificazione precisa.

La cannabis THCP proviene dalla pianta di canapa?

Sebbene il THCP sia presente in piccole quantità in alcune varietà di cannabis, si ritiene che il THCP disponibile nei negozi sia prodotto in modo semi-sintetico. Questo viene fatto convertendo chimicamente il CBD o il THC in laboratorio, poiché i componenti naturali nella pianta di canapa sono troppo bassi.

Recettori dei cannabinoidi e affinità di legame

Gli effetti del THC e del THCP sono mediati principalmente attraverso i recettori dei cannabinoidi, in particolare i recettori CB1. Allungando la catena idrocarburica (catena alchilica), aumenta l'affinità di legame del THC con i recettori CB1. Questa conoscenza è stata utilizzata per sintetizzare sostanze altamente potenti che possono imitare e superare gli effetti del THC. Naturalmente, nessun cannabinoide ha una catena laterale più lunga di 5 atomi di carbonio finché non è stato scoperto il THCP con ben 7 atomi di carbonio. Puoi scoprire di più sulle differenze tra i due cannabinoidi qui: THC vs. THC-P .

Affinità di legame THC-P: l’incredibile effetto THCP

Gli studi hanno scoperto che il THCP ha un'affinità di legame significativamente più elevata con i recettori CB1 rispetto ad altri cannabinoidi. È fino a 63 volte più attivo del THCV, 33 volte più attivo del THC e 13 volte più attivo del THCB. Finora livelli così elevati sono stati raggiunti solo con i cannabinoidi sintetici, che spesso possono avere gravi effetti collaterali.

THC-P – i suoi possibili effetti collaterali e pericoli

Sono stati condotti studi limitati sugli effetti collaterali e sui pericoli del THCP. Poiché si lega agli stessi recettori del THC, si ritiene che possano verificarsi effetti collaterali simili, ma più potenti e di lunga durata. Esistono anche prove provenienti da studi sui cannabinoidi sintetici che il consumo di THCP può comportare rischi.

Anche il THCP è un agonista completo?

Gli agonisti completi sono estremamente potenti e possono causare gravi effetti collaterali. Uno studio ha scoperto che l’attività di legame del Δ9-THCP al recettore CB1 umano in vitro è simile a quella del CP55940, un potente agonista completo. Ciò suggerisce che il THCP potrebbe anche essere un agonista completo.

THC-P – Ha davvero del potenziale?

La scoperta del THCP solleva dubbi sul fatto che il THC sia realmente responsabile degli effetti psicoattivi della cannabis. Ciò potrebbe avere implicazioni per la cannabis terapeutica e il suo utilizzo. La possibilità di utilizzare il THCP a basse dosi potrebbe rivelarsi utile anche in applicazioni mediche.

Nel complesso, la ricerca sul THCP mostra che si tratta di un cannabinoide affascinante che solleva ancora molte domande e richiede ulteriori ricerche, in particolare per quanto riguarda i suoi effetti e le potenziali applicazioni in campo medico. Se vuoi conoscere la legalità del super cannabinoide, dai un'occhiata a questo articolo. THCP legale?

Conclusione

A causa dei suoi effetti estremamente forti, dei pochi studi e della situazione legale, il tetraidrocannabiforolo non è adatto all'uso ricreativo e dovrebbe essere utilizzato con cautela.

Nonostante questi e altri possibili pericoli, condividiamo l'entusiasmo degli scienziati che hanno scoperto il THC-P e non vediamo l'ora di scoprire altre sorprese che la pianta di cannabis ha in serbo per noi.

SEI UN RIVENDITORE B2B?

Allora fermati nel nostro negozio B2B !

Scopri di più

Grell gelbes Bild mit schwarzem Warndreieck und der roten "Bildaufschrift THCP legal ?".
Buntes Farbbild mit einem Man, der in seiner rechten Hand einen Vape und in seiner linken Hand eine Zigarette hält. Bildüberschrift ist Pink und schreibt: Vape vs. Zigarette

Commenta

Nota che i commenti devono essere approvati prima di essere pubblicati.

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e applica le Norme sulla privacy e i Termini di servizio di Google.